Italian English French German Russian Spanish

GP Energy Management

COST SAVING & GOVERNANCE DELLA GESTIONE ENERGETICA

Un modello di Energy Management pensato per guidare aziende ed enti locali verso la governance energetica e il cost saving, oltre che per supportare la progettazione energetica di impianti e strutture. Come?

 

Attraverso una accurata progettazione prima della realizzazione di impianti e strutture o attraverso il miglioramento della gestione sulle strutture esistenti; ma prima occorre sapere come e dove si utilizza e quanto si consuma di gas, energia elettrica e acqua;quali i processi coinvolti; soprattutto, qual è il reale fabbisogno energetico aziendale. E, attenzione! I costi non sono solo quelli in bolletta, ma anche quelli indiretti: sprechie inefficienze, costo delle manutenzioni, ore dedicate al controllo e alla registrazione delle bollette, dei consumi e dei costi, errori di fatturazione, impossibilità di prevedere i conguagli, ma anche la scarsa capacità di valutare l’incidenza dell’energia sul unità di prodotto, per sede, struttura, prodotto, cantiere, unità o processo. La gestione energetica richiede infatti controllo tecnico ma soprattutto organizzativo;

 

per questo la nostra azione si sviluppa in tre fasi:

  • conoscere lo stato di impianti e strutture, costi e consumi, impieghi e uso che si fa dell'energia, la sua incidenza sui processi e sui prodotti, i costi indiretti e la manutenzione attraverso un audit organizzativo o energy intelligence e una diagnosi energetica.
  • valutare poi le fonti e l'impiego di energia, le strategie aziendali e i progetti a medio termine, la fattibilità e economicità delle opzioni di intervento, le norme, i finanziamenti e le agevolazioni in corso, l’impatto sul bilancio e sui costi, i driver gestionali e gli indicatori di stato e di risultato.
  • prendere le decisioni migliori, infine, agendo da una parte su comportamenti e persone e dall’altra attivando strumenti, tecnologie e soluzioni (operations) a partire dalle priorità di cost saving con l’obiettivo finale di efficientare, risparmiare e assumere la governance delle gestione energetica aziendale.

 

I vantaggi attesi dell’azione sono i seguenti:

  1. Individuazione priorità e aree di maggior consumo e spreco
  2. riduzione dei costi diretti e indiretti
  3. consapevolezza dell’entità dei consumi energetici, individuando le aree di maggior consumo, per prodotto, sede, processo e area
  4. capacità di prevedere costi futuri e determinare l’effettiva incidenza dell’energia sui conti, sui processi e sui prezzi di vendita
  5. benessere, perché si può migliorare la vivibilità degli spazi e il comfort climatico (illuminazi- one, micro-clima, sicurezza) riducendo malattie e assenze
  6. impatto ambientale e sociale della azienda sul suo territorio e, quindi, del brand, dell’ immagine e del valore percepito dai clienti e dal mercato
  7. margini operativi, perché noi costiamo molto meno dei vantaggi che generiamo e voi liberate risorse da destinare a servizi, alla riduzione dei prezzi, al cliente, a investimenti.

Powered by Link Informatica Web Agency  login

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.